no-image

Futuri scenari di attacco nei confronti dei sistemi di autenticazione utilizzati per gli apparecchi bancomat

Il nostro report si compone di due distinti documenti, nei quali vengono da noi analizzati tutti i metodi di autenticazione utilizzati nell’ambito degli apparecchi ATM: sia le modalità attualmente esistenti, sia i metodi di cui si prevede l’impiego in un futuro ormai prossimo. Si tratta, più precisamente, di quanto segue: autenticazione contactless tramite NFC, autenticazione mediante OTP (One-Time Password) e sistemi di autenticazione biometrica. Leggi tutto l'articolo

no-image

Un Trojan-Banker che può rubare tutto

Per quel che riguarda i malware bancari, gli attacchi che prevedono l’utilizzo dei privilegi di root non rappresentano di certo una consuetudine, visto che il denaro può essere sottratto in molti modi diversi. All’inizio del mese di febbraio 2016, tuttavia, Kaspersky Lab ha scoperto un Trojan bancario, denominato Tordow.a, i cui autori avevano deciso, al contrario, che i privilegi di root si sarebbero rivelati utili. Leggi tutto l'articolo

no-image

Ecco il pezzo mancante! Scoperta una sofisticata backdoor per OS X

Nel mese di gennaio dell’anno in corso abbiamo scoperto una nuova famiglia di backdoor di tipo cross-platform, destinata a colpire gli ambienti desktop. Inizialmente, sono stati individuati dei sample binari di tale malware appositamente creati per attaccare i sistemi operativi Linux e Windows; adesso, abbiamo finalmente scovato la versione di Mokes.A per OS X. Leggi tutto l'articolo

no-image

Ecco come la “città intelligente” può diventare “stupida”

Il concetto di “smart city” abbraccia una vasta combinazione di soluzioni e tecnologie all’avanguardia di vario genere. Le infrastrutture di cui sono provviste le cosiddette “città intelligenti”, di solito, si sviluppano più velocemente degli strumenti adibiti alla loro protezione; questo lascia ampio spazio alle potenziali attività che possono essere condotte sia da ricercatori particolarmente curiosi, sia, purtroppo, da eventuali cyber criminali. Leggi tutto l'articolo