no-image

“Trappole” per l’Internet delle Cose

Secondo i dati resi noti da Gartner, nel mondo si contano, attualmente, più di 6 miliardi di dispositivi “intelligenti”. Una simile quantità di apparecchi potenzialmente vulnerabili non è di certo passata inosservata agli occhi dei cybercriminali: basti pensare che, in base ai dati relativi alla situazione esistente al mese di maggio 2017, è risultato che nella “collezione” di Kaspersky Lab si trovavano già alcune migliaia di sample, di vario genere, inerenti a programmi malware destinati ai dispositivi “intelligenti”; il dato indubbiamente sorprendente è che circa la metà di tali sample di malware è stata aggiunta alla nostra raccolta proprio nel 2017. Leggi tutto l'articolo

no-image

Ecco il pezzo mancante! Scoperta una sofisticata backdoor per OS X

Nel mese di gennaio dell’anno in corso abbiamo scoperto una nuova famiglia di backdoor di tipo cross-platform, destinata a colpire gli ambienti desktop. Inizialmente, sono stati individuati dei sample binari di tale malware appositamente creati per attaccare i sistemi operativi Linux e Windows; adesso, abbiamo finalmente scovato la versione di Mokes.A per OS X. Leggi tutto l'articolo

no-image

Da Linux a Windows – Scoperta una Nuova Famiglia di Backdoor di tipo Cross-Platform per Ambienti Desktop

Ci siamo imbattuti, recentemente, in una nuova famiglia di programmi backdoor di tipo cross-platform, ovvero multipiattaforma, destinati agli ambienti desktop. Abbiamo avuto a disposizione, innanzitutto, la variante Linux, e con le informazioni ricavate dall’analisi del relativo binario, siamo stati poi in grado di individuare anche la variante appositamente sviluppata dai virus writer per colpire i computer desktop dotati di sistema operativo Windows. Non solo: la versione Windows è risultata provvista di firma digitale valida. Esamineremo adesso, in dettaglio, entrambe le versioni. Leggi tutto l'articolo