no-image

Ecco come la “città intelligente” può diventare “stupida”

Il concetto di “smart city” abbraccia una vasta combinazione di soluzioni e tecnologie all’avanguardia di vario genere. Le infrastrutture di cui sono provviste le cosiddette “città intelligenti”, di solito, si sviluppano più velocemente degli strumenti adibiti alla loro protezione; questo lascia ampio spazio alle potenziali attività che possono essere condotte sia da ricercatori particolarmente curiosi, sia, purtroppo, da eventuali cyber criminali. Leggi tutto l'articolo

no-image

Come ingannare i sensori del traffico

I sensori, di fatto, rappresentano il livello inferiore delle infrastrutture che caratterizzano le cosiddette “smart city”; essi forniscono dati “grezzi”, non ancora elaborati, relativi ai flussi di traffico, senza i quali non si rivela possibile alcuna analisi, così come una corretta configurazione e un’ideale messa a punto dei sistemi. Le informazioni provenienti dai sensori debbono pertanto essere esatte ed accurate. Ma è davvero così? Leggi tutto l'articolo