Evoluzione delle minacce informatiche nel primo trimestre del 2017

Ci siamo ormai abituati, mese dopo mese, ad un flusso continuo di notizie relative ad incidenti di sicurezza IT caratterizzati da eclatanti fughe di dati, puntualmente riportate dai mass media. Anche il trimestre qui analizzato non ha di certo rappresentato un’eccezione, visto che si è verificata una consistente serie di attacchi del genere; citiamo, tra questi, gli attacchi subìti da Barts Health Trust, Sports Direct, Intercontinental Hotels Group ed ABTA. Leggi tutto l'articolo

Kaspersky Security Bulletin 2016. Rassegna annuale. Le statistiche dell’anno 2016

Il 2016 è stato, nell’ambito della cyber sicurezza, un anno davvero intenso e turbolento, caratterizzato da imponenti botnet IoT, ransomware, attacchi mirati di cyber spionaggio, ingenti furti nella sfera finanziaria, “hacktivismo” e molto altro ancora. Il Kaspersky Security Bulletin 2016 e il report Statistics di Kaspersky Lab forniscono un quadro dettagliato della situazione; qui, invece, si può leggere l’Executive Summary. Leggi tutto l'articolo

Evoluzione delle minacce informatiche nel terzo trimestre del 2016. Le statistiche

Nel terzo trimestre del 2016, il Trojan per dispositivi mobile in assoluto più “popolare” si è rivelato essere Trojan-Banker.AndroidOS.Svpeng.q. Nell’arco di soli tre mesi, il numero degli utenti unici da esso sottoposti ad attacco è cresciuto, in pratica, di ben 8 volte. Leggi tutto l'articolo

Evoluzione delle minacce informatiche nel secondo trimestre del 2016. Le statistiche

Nel secondo trimestre del 2016 il nostro Anti-Virus Web ha effettuato il rilevamento di 16.119.489 oggetti dannosi unici (script, exploit, file eseguibili, etc.); sono stati inoltre individuati e bloccati, da parte del modulo Anti-Virus Web di Kaspersky Lab, 54.539.948 URL unici. Leggi tutto l'articolo

Evoluzione delle minacce informatiche nel primo trimestre del 2016

Il 2016 è iniziato da non molto, ma, nei primi tre mesi dell’anno in corso, nel campo della cyber-sicurezza si sono verificati così tanti eventi al punto che, solo alcuni anni fa, una simile quantità di avvenimenti si sarebbe rivelata più che sufficiente per “riempire” l’intero anno. Premesso che le tendenze già manifestatesi nei trimestri precedenti hanno continuato a mantenersi attuali, risulta del tutto evidente che si sono sensibilmente rafforzate le tendenze collegate alla criminalità informatica di stampo tradizionale, soprattutto per ciò che riguarda le minacce destinate ai dispositivi mobile e le epidemie globali generate dai cosiddetti software “estorsori”. Leggi tutto l'articolo