no-image

Lurk, il Trojan bancario fatto apposta per la Russia

A dir la verità, avevamo già riferito, qualche anno fa, riguardo al Trojan-Banker in questione; tale malware, appena comparso sulla scena del cybercrimine, aveva subito attirato la nostra attenzione, per il fatto che esso utilizzava un meccanismo di diffusione “incorporeo”: in effetti, il codice dannoso non risultava “salvato” su disco, ma veniva eseguito direttamente dalla memoria. Una descrizione dettagliata di Lurk, tuttavia, non era stata sinora pubblicata. Leggi tutto l'articolo

no-image

Locky, il ransomware crittografico che fa il giro del mondo

Nel mese di febbraio 2016, la rete Internet è stata letteralmente scossa dall’epidemia informatica generata da un nuovo Trojan crittografico, denominato Locky. Le attività nocive legate alla diffusione di tale malware non sembrano peraltro affievolirsi: sinora, i prodotti Kaspersky Lab hanno individuato tentativi di infezione dei computer degli utenti, da parte di questo temibile Trojan, in ben 114 paesi. Leggi tutto l'articolo

no-image

Kaspersky Security Bulletin 2015. Statistiche principali dell’anno 2015

Nel corso del 2015 è ulteriormente aumentata, presso i virus writer, la popolarità di cui godono gli exploit destinati all’applicazione Adobe Flash Player. Mentre scende, progressivamente, il grado di popolarità dei blocker, nell’arco di un anno è addirittura cresciuto del 48,3% il numero degli utenti sottoposti ad attacco da parte di temibili malware crittografici (encryptor). Leggi tutto l'articolo

no-image

CoinVault, siamo alla fine dell’incubo?

Dalla stesura del nostro report iniziale sul ransomware CoinVault, e dalla presentazione della successiva campagna No Ransom, i cybercriminali responsabili della creazione dei temibili malware sopra descritti hanno costantemente cercato di modificare le proprie “creature”, con il preciso intento di continuare a prendere di mira nuove potenziali vittime. Leggi tutto l'articolo

no-image

Kaspersky Security Bulletin 2014. L’evoluzione del malware

La fine dell’anno è, tradizionalmente, tempo di bilanci e riflessioni – per fare il punto sulla nostra vita, prima di considerare con la dovuta attenzione ciò che, nell’immediato futuro, si prospetta dinanzi a noi. È quindi di nuovo giunto il momento di presentare la nostra consueta retrospettiva dedicata agli eventi e alle tendenze che, nel corso del 2014, hanno maggiormente segnato il vasto panorama delle minacce informatiche. Leggi tutto l'articolo