La medicina “connessa”: analisi e diagnosi

I risultati ottenuti a seguito della precedente indagine da noi condotta, di cui abbiamo riferito in un articolo pubblicato alcuni mesi fa, sono serviti come ottima base di partenza per condurre un’analisi ancor più dettagliata dei problemi, inerenti alla sicurezza informatica, che si manifestano all’interno delle istituzioni mediche e delle strutture sanitarie (ovviamente con il permesso dei rispettivi proprietari). Nella circostanza, il nostro intento è stato quello di lavorare direttamente “sugli errori e sulle mancanze” via via rilevati, per fornire poi tutta una serie di raccomandazioni agli esperti di informatica che gestiscono le infrastrutture IT di cui sono provvisti i complessi medico-sanitari. Leggi tutto l'articolo

Spam e phishing nel secondo trimestre del 2017

Nel secondo trimestre del 2017, la quota relativa alle e-mail di spam presenti nei flussi di posta elettronica globali si è attestata su un valore medio pari al 56,97% del volume totale dei messaggi e-mail circolanti in Rete, facendo registrare un lieve aumento (+ 1,07%) rispetto all’analogo indice rilevato riguardo al primo trimestre dell’anno in corso. Non è di certo passato inosservato, agli occhi degli spammer, uno degli eventi di maggior rilievo del trimestre qui preso in esame: la grave epidemia informatica generata dal ransomware WannaCry. Leggi tutto l'articolo

Evoluzione delle minacce informatiche nel secondo trimestre del 2017. Le statistiche

Secondo i dati raccolti tramite il Kaspersky Security Network (KSN) lungo tutto l’arco del secondo trimestre del 2017 le soluzioni anti-malware di Kaspersky Lab hanno complessivamente respinto ben 342.566.061 attacchi condotti attraverso siti Internet compromessi, dislocati in 191 paesi diversi. Leggi tutto l'articolo

Evoluzione delle minacce informatiche nel secondo trimestre del 2017

La seria minaccia derivante dal propagarsi del ransomware continua ad assumere proporzioni sempre maggiori. Tra il mese di aprile 2016 e il mese di marzo 2017, abbiamo bloccato temibili programmi ransomware sui computer di ben 2.581.026 utenti dei prodotti Kaspersky Lab. Nello scorso mese di maggio abbiamo assistito al propagarsi della più estesa epidemia di ransomware della storia, sinistramente denominata WannaCry. Leggi tutto l'articolo

Attacchi DDoS nel secondo trimestre del 2017

Nel corso del trimestre oggetto del nostro report è apparso ben chiaro come la minaccia rappresentata dagli attacchi DDoS venga ormai percepita in maniera davvero seria, al punto che alcune società sono persino disposte ad effettuare il pagamento del riscatto fissato dai cyber criminali subito dopo aver ricevuto la prima richiesta a tale riguardo, senza nemmeno attendere che venga di fatto lanciato l’attacco. Leggi tutto l'articolo

Report KSN: il Ransomware nel periodo 2016-2017

All’inizio del 2017, i ricercatori di Kaspersky Lab hanno scoperto una tendenza emergente e quantomai pericolosa: un numero sempre maggiore di cybercriminali sta spostando le proprie “attenzioni” dagli attacchi contro gli utenti privati agli attacchi ransomware di natura mirata, condotti nei confronti di imprese ed organizzazioni di vario genere. Leggi tutto l'articolo

“Trappole” per l’Internet delle Cose

Secondo i dati resi noti da Gartner, nel mondo si contano, attualmente, più di 6 miliardi di dispositivi “intelligenti”. Una simile quantità di apparecchi potenzialmente vulnerabili non è di certo passata inosservata agli occhi dei cybercriminali: basti pensare che, in base ai dati relativi alla situazione esistente al mese di maggio 2017, è risultato che nella “collezione” di Kaspersky Lab si trovavano già alcune migliaia di sample, di vario genere, inerenti a programmi malware destinati ai dispositivi “intelligenti”; il dato indubbiamente sorprendente è che circa la metà di tali sample di malware è stata aggiunta alla nostra raccolta proprio nel 2017. Leggi tutto l'articolo

Attenzione! Due biglietti gratis… in una trappola

Nella scorsa settimana i social network sono stati invasi da una vera e propria ondata di post riguardanti la distribuzione gratuita di biglietti da parte di importanti vettori aerei. Tale ondata ha in pratica coinvolto gli utenti di tutto il mondo: sono stati in effetti pubblicati innumerevoli post, in cui sono state menzionate compagnie aeree quali Emirates, Air France, Aeroflot, S7 Airline, Eva Air, Turkish Airlance, Air Azia, Air India, ed altre ancora. Leggi tutto l'articolo

Errori in WannaCry che consentono di ripristinare i file dopo l’infezione

Talvolta, gli sviluppatori di programmi ransomware commettono degli errori, a livello di codice. Errori del genere possono consentire alle vittime di ottenere nuovamente l’accesso ai propri file originali, dopo l’infezione causata dal ransomware. Nel presente articolo verranno descritti, in breve, vari errori commessi dai virus writer che hanno sviluppato il famigerato ransomware WannaCry. Leggi tutto l'articolo