Tutte le vostre credenziali appartengono a noi

Sinora la ricerca condotta a livello di sicurezza IT ha in pratica ignorato il malware destinato al mondo del gaming Steam, presupponendo, che le transazioni effettuate nell’ambito di quest’ultimo non comportassero, l’impiego di valori reali ed effettivi. Questo “angolo cieco” viene ampiamente sfruttato dai cybercriminali allo scopo di realizzare il furto di denaro e procurare danni reali. Leggi tutto l'articolo